Cerca
  • Sara Piccolo Paci

Nei Panni della Storia - Rievocare, il mondo dei Ri-Costruttori


Un nuovo libro a cura di Francesca Baldassarri, Marta Cadonici, Federico Marangoni e la sottoscritta, Sara Paci Piccolo, edito dal Festival del Medioevo... parliamone (1) ...


<<Molto è stato scritto e detto negli ultimi anni a proposito del mondo variegato della rievocazione e delle manifestazioni ispirate alla storia, ma è molto difficile orientarsi in mezzo a tutte queste voci.

Una cosa è però chiara: tutti questi eventi, queste attività, queste manifestazioni - che siano grandi eventi cittadini come i Palii o siano come quelli dei Ricostruttori, giocano un ruolo importante nella vita di centinaia di migliaia di persone ogni anno sul nostro territorio.

Non solo sono essi importanti perché muovono turismo e attività in alcuni centri bellissimi ma spesso troppo negletti della nostra Italia - e quindi contribuiscono in maniera fattiva all’economia locale - ma sono luoghi importanti di aggregazione, confronto, crescita, formazione e cultura a più livelli.


Questo libro nasce da un’esigenza di crescita del mondo delle manifestazioni storiche, per affrontare in maniera più organica e collaborativa la progettazione degli eventi della rievocazione e ciò che comportano, con un occhio di riguardo per le tematiche degli usi e dei costumi legati al tessile e all’abbigliamento.

L’occasione ci è stata offerta da Federico Fioravanti, organizzatore e patrocinatore del Festival del Medioevo di Gubbio, e ci ha permesso di dare vita a una rete di collaborazioni e di interventi che si propongono di definire alcuni degli aspetti più interessanti, ed anche più spinosi, di tutto il mondo legato alle “Feste Storiche”: da quello dei Pali e delle Feste genericamente ispirate alla storia, a quello dei Rievocatori-Ricostruttori che si rifanno all’idea più rigorosa della living history.

Due tipi di approccio diverso a manifestazioni simili che, interagendo sul terreno comune, entrano in contatto e a volte “fanno scintille”.

Abbiamo cercato di offrire uno spaccato di questo mondo con tutte le sue problematiche e contraddizioni, le infinite domande che nascono dal desiderio di togliere la storia da un ambito prettamente accademico e scolastico, e riproporla dal vivo nei nostri musei - così ricchi di testimonianze del passato, spesso non adeguatamente frequentati - e nelle nostre strade e piazze, che recano una così chiara impronta del nostro passato.


L'intento iniziale di questo progetto era quello di proporre uno strumento che potesse essere d'aiuto e sostegno, su aspetti molteplici, ai tre principali gruppi di persone che fanno già parte di questo mondo, ovvero i protagonisti delle Feste Storiche, che in Italia portano avanti un importante e variegata tradizione; i Rievocatori/ Ricostruttori, che si rifanno più ad un modello anglosassone della Living History; il Pubblico, che sempre più spesso si trova a partecipare con curiosità e interesse ad eventi legati alla storia con un immaginario però qualche volta un pò confuso e stereotipato.

D’altra parte eravamo consapevoli della necessità di accendere il riflettore su un vuoto, una mancanza, molto evidente nel nostro paese, che è quella del dialogo e scambio tra il mondo accademico - che studia e sempre più divulga la storia attraverso pubblicazioni e media - e almeno due dei gruppi sopracitati.


Per questo motivo abbiamo voluto provare a tastare il polso della situazione e, nel momento in cui ci è stato chiesto di progettare questa pubblicazione, abbiamo pensato che fosse indispensabile chiedere direttamente alle persone la loro opinione sulle molte domande che si affastellavano nella nostra mente.

Un lavoro di squadra in cui mediante ben quattro questionari, abbiamo raccolto le voci, i sentimenti e le testimonianze di chi opera nella rievocazione e nella ri-costruzione, cercando di mostrare le mille sfaccettature e le potenzialità di questo settore.


L’importanza della formazione, dell’insegnamento e della trasmissione delle conoscenze è emersa con forza sia all’interno delle risposte date nei questionari, sia nel recente periodo di pandemia, che ha visto nascere moltissimi podcast, webinar, richieste di tutorial e di lezioni online che hanno investito anche questo settore.

Innumerevoli sono stati gli enti, le istituzioni pubbliche e le associazioni culturali che per ovviare alla mancanza dell’evento cittadino hanno spostato le loro attività online, ricreando in qualche modo la rete di relazioni interpersonali che si formano in queste occasioni tra singoli e tra gruppi, di aggregazione sociale e di conservazione e condivisione di identità culturali e territoriali.

Non scordiamoci che il web è anche un modo per avvicinare in modo più interattivo e dinamico le giovani generazioni ad una materia così affascinante e importante nella cultura del nostro paese.


Abbiamo cercato di stendere un filo pratico che aiuti ad unire gli studi teorici e la loro necessaria traduzione in oggetti reali, perché è bellissimo l’affresco nella nostra chiesa, interessantissimo il documento d’archivio, ma abbiamo bisogno di un metodo che ci aiuti a tradurlo in un oggetto tridimensionale che possiamo usare/indossare senza falsare ciò che il documento e l’affresco ci dicono sul momento storico in cui sono stati realizzati.


Per finire, non abbiamo voluto tralasciare l’aspetto emotivo legato a tutto ciò. Questo insieme di manifestazioni e di pratiche implica un alto grado di coinvolgimento e di passione. Un aspetto che davvero non dovremmo sottovalutare nel nostro presente, spesso confuso e troppo pronto a trarre conclusioni affrettate sugli altri e su noi stessi.>>


Speriamo che questo breve estratto vi invogli a dare un'occhiata più da vicino al nostro Libro, che include oltre una ventina di saggi nei diversi temi Sulla rievocazione - metodi e significati; Dalla Storia alla Realtà - Ri-Evocare, Ri-Costruire; Storie, Esperimenti e Ispirazioni.

Vi aspettiamo ;-)


1) Il testo è in parte estratto dall'Introduzione del libro Rievocare, ed. Festival del Medioevo, Gubbio 2021, a cura di Francesca Baldassarri, Marta Cadonici, Federico Marangoni, Sara Paci Piccolo.

229 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti